Il tampone rapido per COVID-19: Cos'è, come funziona, quando farlo, differenze, e dove acquistarlo

Il tampone rapido per COVID-19: Cos'è, come funziona, quando farlo, differenze, e dove acquistarlo

Lorenzo Cardelli

I tamponi rapidi -detti anche test antigenici rapidi- sono strumenti utili per rilevare la presenza del virus in tempi velocissimi (circa 15 minuti) con minor costo, senza la necessità di ricorrere ad analisi di laboratorio e vengono effettuati su un campione di tampone nasofaringeo. 

Esistono di 2 tipologie di tamponi rapidi:

  1. con metodo in fluorescenza che richiedono una particolare strumentazione in dotazione ai laboratori
  2. immunocromatografici che non richiedono strumentazione e possono essere acquistati su questo sito cliccando qui

Così come i test molecolari, i test antigenici rapidi sono considerati di tipo diretto perchè valutano direttamente la presenza del virus, a differenza dei test sierologici (effettuati su sangue capillare) che sono di tipo indiretto in quanto rilevano la presenza di anticorpi specifici (IgG ed IgM) che indicano un'infezione pregressa o in atto.

Clicca qui per acquistare il test sierologico rapido in vendita su questo sito: KIT DA 1 TEST -oppure- KIT DA 25 TEST)

La differenza rispetto ai test molecolari è che i test antigenici rapidi rilevano la presenza del virus non tramite il suo acido nucleico ma tramite le sue proteine (dette antigeni). 

I test antigenici rapidi hanno elevate performance di sensibilità e specificità e sono di tipo qualitativo, ossia il loro risultato può essere positivo o negativo.

Ad oggi, nell’ambito della strategia di comunità, dove si necessita di avere rapidamente, a seguito di positività, la possibilità di isolare il soggetto ed intercettare rapidamente tutti i possibili contatti, non è necessario confermare il test rapido antigenico con il test di biologia molecolare

Vuoi sapere come si fa il tampone rapido?

Guarda questo breve video del tampone rapido in vendita su questo sito (clicca qui per acquistare o per saperne di più sul prodotto)

Quando va fatto il tampone? 

La risposta a questa domanda non è scontata ed è in continua evoluzione: al momento la risposta più esaustiva ed aggiornata la troviamo nella circolare redatta dal Ministero della Salute ed aggiornata al 30/10/2020: “Quali sono oggi le indicazioni per la diagnostica di SARS-CoV-2 e i criteri di scelta dei test a disposizione nei diversi contesti per un uso razionale e sostenibile delle risorse”. Leggi cliccando qui: 

 https://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/renderNormsanPdf?anno=2020&codLeg=76939&parte=1%20&serie=null